Poesialibera


Nella scacchiera
marzo 21, 2012, 3:06 pm
Filed under: Senza categoria

Cammino sopra una scacchiera senza sapere che colore sono.

Guardo i miei pedoni, sacrificati uno ad uno.

Cavallo mangia alfiere, ma io non riesco a spostare la torre.

Nell’ora più scura la terra non cambia,

il mondo dorme mentre vedo il sangue macchiare la pietra.

Rettile estinto che prende i suoi spazi è l’urlo che arriva violento.

Tolgo le mani dalle orecchie e non sento nulla,

la partita si è fermata.

Non identifico il mio colore, ma sono io il giocatore.

Scheletri negati, scheletri archiviati, dimenticati.

Scheletri ancora vivi.

Primo giorno di primavera,

ho un fiore blu tra le mani e vorrei una spada che tagliasse il silenzio.

[21 marzo 2012]

Annunci

Lascia un commento so far
Lascia un commento



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: